Carciofi ripieni alle mandorle e cacetto di bufala Costanzo

Un cuore morbido e filante.. è tutto quello che desideriamo dalla nostra primavera!
Un ripieno gustosissimo che potrà riempire tutte le tavole e, con pochissimi accorgimenti, accontentare tutti i gusti. Scopri insieme a noi come preparare questa pietanza dall’irresistibile sapore, ideale come antipasto, contorno o secondo piatto!

 

Ingredienti:
(per 4 persone)

12 carciofi
150 g di mollica di pane raffermo
200 g di cacetti di bufala Costanzo
50 g di mandorle a lamelle
erba cipollina q.b.
½ bicchiere di vino bianco
olio extravergine d’oliva q.b.
sale e pepe q.b.
succo di limone q.b.
1 spicchio d’aglio

per accompagnare:
crackers di farro Malafronte (selezione Costanzo)

Procedimento

Lavare e pulire i carciofi, eliminando le foglie dure e spinose, il gambo e la barba. Dividendoli a metà, porli a bagno in acqua e succo di limone per almeno mezz’ora. Sciacquarli, scolarli e sbollentarli in acqua salata per qualche minuto, per evitare che risultino di aspetto coriaceo. Appoggiarli quindi su della carta assorbente ed iniziare la preparazione per la teglia.
In una terrina, mescolare 4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva con una manciata d’erba cipollina, aggiungere sale, pepe, della mollica di pane raffermo sbriciolata ed infine le mandorle.
Tagliare il cacetto di bufala a dadini e riempire ciascuna metà dei carciofi con, in ordine, qualche pezzettino di cacio, una manciata di trito di mollica e mandorle. Disporre ciascuna di queste metà una vicina all’altra in una teglia o una pirofila, irrorare con un filo d’olio, aggiungere del vino sul fondo e concludere con una spolverata di sale.
Infornare, in forno preriscaldato a 180°C, cuocendo in modalità statica per circa un’ora: la prima mezz’ora tenendo la teglia coperta con un foglio di carta da forno, affinchè i carciofi si insaporiscano ben bene con gli aromi del vino dopodichè eliminare la carta. Una volta ben rosolati, sfornare e servire i carciofi ripieni ancora caldi.