Oggi vogliamo raccontarvi una storia.

Una storia fatta di tanti sacrifici e tanto amore.

Nel lontano aprile del 1990 una gelata distrusse l’intero raccolto di kiwi dell’azienda agricola Costanzo, localizzata a Lusciano, in Campania nella zona dell’Agro Aversano.

Il sign. Gennaro, capostipite e padre di cinque figli, davanti alla difficoltà, decise, in accordo con la moglie e compagna di vita Lia, di iniziare una nuova attività. In seguito a dei primi tentativi poco incoraggianti di commercializzazione di mozzarella di bufala, da sempre amata da tutta la famiglia, il  sign. Gennaro, spinto dal suo distintivo ottimismo e armato di  tanta saggezza, diede vita ad un nuovo inizio.

Ufficialmente il 16 Marzo del 1991  nasce il “Mini Caseificio Costanzo”. “Mini” perché di produzione esclusiva.

“Mini” perché sinonimo di controllo.

“Mini” perché persegue unicamente i principi etici e morali di qualità e controllo che solo la vera artigianalità può garantire.

Lealtà, trasparenza ed eccellenza, da sempre, unici inscalfibili criteri a cui obbedire. Da qui un continuo crescendo.

L’oculato sign. Gennaro, molto presto, intuì dell’importanza della necessità del pieno controllo dell’intera filiera produttiva per creare un’ eccelsa mozzarella di bufala. Da subito, infatti, si comprese la fondamentale importanza di produrre un buon latte. Per fare ciò, condizione necessaria sarebbe stata quella di nutrire le bufale nel modo giusto. Da questa esigenza..

.. nel 1995 nasce l’azienda agricola zootecnica di Ischitella, con i primi capi bufalini, tutti regolarmente inscritti al registro genealogico bufalino e periodicamente valutate dall’ ANASB (Associazione Nazionale Specie Bufaline). Per ciascuno era stata studiata una precisa dieta alimentare, in base all’età e alle loro specifiche esigenze,  affinchè essi vivessero in condizioni di totale benessere.  

Certi della qualità del prodotto offerto, nel 2001 si inaugura l’era dello shop online anche per il Mini Caseificio Costanzo. Con pochi semplici click la mozzarella di bufala e tutti i prodotti a marchio Costanzo furono pronti a raggiungere i clienti più desiderosi, in Italia e in Europa, in poche ore.

Nel 2002 nasce l’azienda agricola di Ruviano, l’origine della filiera di produzione, luogo di creazione dei fieni per le nostre bufale .La famiglia si arricchisce, quindi, di un terreno di 170 ettari per coltivare accuratamente un mix di erbe da cui ottenere il foraggio per alimentare le bufale.  Oggi l’azienda agricola copre per l’80% il loro fabbisogno alimentare con fieno di loietto, erba medica, farina di mais e crusca a cui, si aggiunge,  da aprile a settembre, erba fresca tagliata due volte al giorno, mattina e sera. Questo,  uno degli elementi distintivi di questa Mozzarella di bufala.

Ogni giorno, il latte prodotto arriva al caseificio alle ore 22, direttamente dalle stalle. È qui che il lavoro dell’uomo trasforma il latte appena munto; è qui che ha inizio quel lungo processo destinato a concludersi alle ore 9.00 circa con la produzione mozzarella ed altri prodotti freschi appena lavorati dai nostri mastri casari.

Nei punti vendita di Lusciano, Aversa, Napoli e Grottaferrata arrivano quotidianamente prodotti freschi, nella completa trasparenza e tracciabilità. Ad attenderli, più fedeli consumatori!

Ma non è finita qui!! Ruviano, con la sua fertile terra ed i nativi
vitigni autoctoni, generosamente ci dona un gustoso vino da tavola: Giano Bianco e Giano Rosso.

Successivamente, un impellente desiderio di crescita, mette la famiglia nuovamente alla prova, dinanzi ad una nuova emozionante esperienza. Nel 2011 nasce il Ristorante Costanzo, con l’idea di portare direttamente a tavola i prodotti Costanzo sposando al contempo una cucina genuina e raffinata.

 

Oggi l’azienda Costanzo è una solida realtà a conduzione familiare a ciclo completo, proprio come nel disegno del suo fondatore Gennaro. Totalmente verticalizzata, punta sulla sostenibilità e sulla qualità alimentare, auspicando per tutti una migliore qualità della vita.

Lia, da sempre dedita alla sua famiglia e pilastro portante dell’azienda;  Luigi, responsabile del comparto agricolo zootecnico e responsabile del reparto amministrazione e finanza; Alessandro, casaro e responsabile dell’intero comparto produttivo; Valentina, responsabile dell’area commerciale, del personale e della comunicazione; Davide, progettista dell’azienda, hanno portato avanti con orgoglio e fatiche i progetti di Papà Gennaro, regalandogli tante soddisfazioni.

Con immenso affetto e gratitudine.