Rappresenta un perfetto aperitivo e, perché no, una valida possibilità per una cena stuzzicante e saporita.

Questo formaggio a pasta tenera, solitamente indicato in diete iposodiche ed  alimentari, bene si concede ad un nuovo esperimento culinario. Vediamo come!

 

Ingredienti:

 

250 gr di primo sale di bufala

2 uova

80 gr di farina

80 gr pangrattato

Sale q.b.

Pepe q.b.

Olio di semi di arachidi q.b.

 

Procedimento:

Anzitutto, tagliare il primo sale di bufala a fette spesse, circa 1 cm.

In una ciotolina sbattere le uova, in un’altra versare del pangrattato, con sale e pepe, in una terza, invece, preparare della farina.

Intanto, per raggiungere la giusta temperatura per la frittura, iniziare a riscaldare l’olio in un pentolino.

Sul principio, adagiare il primo sale di bufala nella farina, poi, nell’uovo, in ultimo, nel pangrattato, avendo cura di ricoprirlo su tutti i lati.

Immergere nell’olio bollente pochi pezzi per volta, per permettere una doratura uniforme senza abbassare la temperatura dell’olio. Una volta cotto, poggiarlo su di una carta assorbente e servire ancora caldo e filante.