L’autunno è la stagione dei colori caldi e dei piatti dal sapore intenso. In questa stagione tornato i risotti, cucinati con verdure di stagione e insaporiti da ingredienti gustosi. La ricetta di oggi ha come protagonista il riso venere, conosciuto il colore scuro e il gusto aromatico. Questa tipologia di riso è ricca di fibre e di sali minerali, per dar vita a piatti sani. Vediamo come cucinarlo con crema di zucca e cacio di mucca Costanzo.

Ingredienti
(per 4 persone)

- 1 kg di zucca
- 360 g di riso Venere
- 400 g ca. di cacio di mucca Costanzo
- 1 cipolla dorata
- 3 cucchiai di panna
- olio extravergine d'oliva
- sale e pepe
- peperoncino forte (facoltativo)

 

Preparazione

Bollite il riso in abbondante acqua salata: i tempi si aggirano intorno ai 40-45 minuti, in ogni caso seguite le indicazioni riportate sulla confezione e, soprattutto, assaggiate. Il riso Venere non si dilata in cottura e rilascia pochissimo amido, per cui non lasciatevi ingannare dall'aspetto.
Nel frattempo sbollentate 3/4 della zucca pulita, privata di semi e filamenti interni e tagliata a pezzi grossi in acqua salata per 5-10 minuti, scolatela e passatela al mixer con 3 cucchiai di panna fresca, 2 pizzichi di sale e 2 cucchiai d'olio fino ad ottenere una crema, quindi tenete da parte.
In una casseruola con un filo d'olio, la cipolla tritata finemente, sale e pepe e, a scelta, un po' di peperoncino piccante, saltate per pochi minuti la restante zucca tagliata a dadini e trasferitela in una ciotola, tenendo da parte la padella.
Una volta cotto, scolate il riso, eliminando il più possibile l'acqua di cottura e passatelo sul fuoco a fiamma vivace con un filo d'olio nella padella che avete tenuto da parte aggiungendo un filo d'olio e il cacio di mucca grattugiato fino allo scioglimento di quest'ultimo.
Spegnete e, con l'aiuto di un coppapasta, formate al centro di ciascun piatto di portata un disco di riso Venere, adagiatevi intorno la crema di zucca e sopra i dadini saltata in padella. Decorate il piatto con un altro po' di cacio grattugiato e servite.