Riuscire a controllare il proprio appetito è un'impresa ardua ma non impossibile!
Fare lunghe passeggiate e stare alla larga dal frigorifero o dalla dispensa sicuramente giocherebbero a nostro favore.
Ma per riuscire a tenere a bada la fame, dovremmo impegnarci a controllare il nostro appetito.
In che modo? Cibandoci di alimenti ad alto indice di sazietà.
Il senso di sazietà è un qualcosa di molto profondo, psicologico oltre che oggettivo.
Sul profilo mentale, neurologicamente, ci si sazia di più di ciò che risulta poco appetibile e scarno piuttosto che con qualcosa di gustoso e ben impiattato, di cui saremmo capaci ci farne un uso smisurato.
Quindi, se non vogliamo nutrirci a vita di cose che non riteniamo particolarmente gustose, dobbiamo servirci di escamotages.
Esistono, infatti, alimenti ed accorgimenti consigliati che sono in grado di tenere a bada questo aspetto.
Ad esempio!
E' consigliato prediligere cibi che hanno elevata capacità di assorbimento d'acqua. Uno fra tanti, il riso.
Non solo!
Invertire l'ordine delle pietanze di un pasto, bisogna partire dalle verdure per poterne mangiare il più possibile, a discapito di un esercito di calorie ed a vantaggio di acqua e nutrienti.
Tecnicamente, è scientificamente testato che ad una maggiore densità calorica, corrisponderà un minore potere saziante.
Dunque, esiste un rapporto di proporzionalità inversa. Se vogliamo sentirci più sazi, dobbiamo prediligere cibi con poche calorie.
Per ciò che riguarda, invece, il contenuto di fibre, il rapporto di proporzionalità sarà diretto.
All'aumento delle quantità di fibre, aumenterà il senso di sazietà, ciò è giustificato dall'azione rallentatrice che eserciteranno sulla digestione degli alimenti, prolungando il senso di sazietà.
Potremmo affermare che, quindi, cibi ricchi di proteine e poveri di grassi, come la carne ed il pesce, hanno un alto indice di sazietà.
Invece, cibi ricchi di grassi o di carboidrati, come la frutta secca, gli oli, la pasta ed i dolci, hanno degli indici molto bassi, quindi, ci si aspetta che di li a poco si scatenerà nuovamente il senso di fame.
Resta chiaro che, anche se si parla di cibi caratterizzati da un buon indice saziante, mai ne è giustificato un abuso, quindi, è assolutamente vietato satollare il nostro organismo.