Zucchine tonde ripiene con mozzarella di bufala Costanzo

Esploriamo il nostro piccolo forziere rigoglioso e sveliamo il tesoro che nasconde. Scopriamo insieme la nostra ricetta segreta!

 

Ingredienti:
(per 5 zucchine medie)
5 zucchine tonde di medie dimensioni
2 uova
150 g di ricotta di bufala
100 g di Parmigiano grattugiato
200 g circa di mozzarella di bufala
1 porro o 1 cipollotto
100 g di speck in un’unica fetta
sale e pepe q.b.
olio extravergine d’oliva
50 g di pangrattato

Procedimento
Porre sul fuoco una pentola dai bordi alti con acqua salata, portandola a bollore. Nel mentre, lavare accuratamente le zucchine, privandole della calotta superiore e, con l’aiuto di uno scavino o un cucchiaino, svuotarle della polpa, prestando attenzione a fermarsi ad almeno mezzo centimetro dal bordo; poi, tenerla da parte. Ripulire bene l’interno di ciascuna zucchina da ogni residuo, immergendola per pochi minuti nell’acqua precedentemente portata ad ebollizione. Terminata quest’operazione, poggiare le zucchine capovolte su della carta assorbente.

In una padella, con un cucchiaio abbondante di olio extravergine di oliva, imbiondire il porro o il cipollotto (a propria scelta) tagliato finemente ed aggiungere lo speck precedentemente tagliato a cubetti. Unire, quindi, la polpa delle zucchine tagliata o, meglio, grattugiata. Rosolare il tutto per 5-10 minuti, aggiustando eventualmente di sale. Spegnere e lasciare che il tutto  raffreddi.
Tagliare la mozzarella a strisce e, in un recipiente, scolarla del latte in eccesso. 

A parte, in una ciotola, sbattere le uova intere col parmigiano grattugiato, unire la ricotta, il mix di zucchine e lo speck. Mescolare rendendo il composto omogeneo, insaporire con un po’ di pepe. Intanto, con un cucchiaio riempire le zucchine precedentemente preparate riempiendole  fino a metà, aggiungere della mozzarella, poi, continuare l’operazione di farcitura fino all’orlo con ripieno di ricotta e speck. Terminare con una spolverata abbondante di pangrattato.

In una pirofila con un giro d’olio extravergine, adagiare le zucchine una vicina all’altra ben dritte, condire ulteriormente il tutto con dell’erba cipollina a pezzettini piccoli e cuocere in forno statico preriscaldato a 170°C per un’ora circa, fino a che la superficie di pangrattato non risulterà ben gratinata. 

Si consiglia di servire caldissime.

Salad jar con mozzarella di bufala senza lattosio

Salad jar con mozzarella di bufala senza lattosio

È vero che, ormai, l’estate volge al termine ma si è ancora in tempo per godere delle colorate e fresche prelibatezze culinarie che solo la stagione delle calde temperature può donarci!

Ecco cosa servirà!

Due soli barattoli termici, qualche grissino stirato a mano e tanta.. tanta.. fantasia!

Procediamo!

 

Ingredienti:
(per 2 persone)

Per il dressing a base di pesto di rucola:
60 g di rucola fresca
2 o 3 cucchiai di olio extravergine di oliva
succo di limone q.b.
sale q.b.

Per la salad jar:
pesto di rucola
2 patate medie lessate e sbucciate
2 carote
80 g di cereali precedentemente cotti a scelta tra riso integrale, farro, orzo, grano, avena
40 g di valerianella
2 porzioni da circa 150 g di mozzarella senza lattosio
semi di girasole q.b.
olio extravergine di oliva q.b.

 

Preparazione

Innanzitutto, preparare del pesto di rucola passandone questa finemente al mixer, dopo averla ben lavata e asciugata. Aggiungere dell’olio, succo di limone e sale fino ad ottenere una salsa omogenea che fungerà da dressing.

Successivamente, in un barattolo di vetro a chiusura ermetica disporre, in ordine, 2 cucchiai abbondanti di pesto di rucola, una patata tagliata grossolanamente, lessata e sbucciata, una carota grattugiata e circa 40 g di cereali, varietà a scelta. Aggiungere,poi, un ciuffo di valerianella, lavata e asciugata, e adagiarci della mozzarella senza lattosio tagliata a pezzetti.

Guarnire, infine, con una manciata di semi di girasole et..voilà!

La salad jar è pronta per essere servita, magari accompagnata con dei grissini o crostini integrali.

MOZZARELLA DI BUFALA COSTANZO RIPIENA

MOZZARELLA DI BUFALA COSTANZO RIPIENA

Sei in cerca di una novità per portare a tavola il cibo che ami?

Oggi ti suggeriamo un’idea originale, semplice e gustosa che piacevolmente sorprenderà i tuoi commensali.

Ti dedicherai al prodotto più amato di sempre, senza rinunciare nè al agusto nè alla forma! .. .. allora..? Preparati a stupire tutti!

Ingredienti

4 mozzarelle di latte di bufala da 250 gr ciascuna

5 o 6 pomodori

1 o 2 filetti di alici sott’olio

1 cetriolo

olive di gaeta q.b.

olio extravergine di oliva q.b.

sale q.b.

origano q.b.

 

Procedimento

Innanzitutto preparare un impasto destinato alla farcitura, successiva, della mozzarella di bufala.

In una ciotola, dunque, tagliare i pomodori e il cetriolo a dadini, aggiungere le olive denocciolate e le alici tagliate. Condire il tutto con olio, sale ed origano, secondo i propri gusti.

A questo punto, da ciascuna mozzarella, tagliare la calotta superiore e tenerla a parte. Senza avvicinarsi troppo ai bordi, scavare pochissima polpa all’interno della mozzarella, per formare una base contenitiva. Dopodichè, all’impasto precedentemente preparato aggiungere, tagliata, la polpa  estratta e procedere alla farcitura. quindi, richiudere ogni mozzarella con il suo cappello e servirla.

Per un risultato  ottimale, prima di avviare la preparazione, lasciare riposare la mozzarella di bufala nella sua acqua in frigo per circa 30 minuti.

Salad jar con ricotta di bufala in salvietta

Salad jar con ricotta di bufala in salvietta

La salad jar è l’ultima moda nel mondo della insalate.
Fresca, sana e veloce, un contorno sfizioso e leggero che non sacrifica il gusto!

Può essere preparata al momento del consumo, oppure, il giorno prima e conservata in frigorifero.

Tutto ciò che servirà: pochi semplici ingredienti ed un barattolo con chiusura ermetica.. Vediamo di cosa si tratta!

 

Ingredienti:

350 g di pomodorini
rucola fresca
100 g di farro perlato
200 g di ricotta di bufala in salvietta
semi secchi di zucca q.b.
olio extravergine di oliva q.b.

sale q.b.

Procedimento:

In un barattolo di vetro alto disporre, in ordine, 2 o 3 cucchiai di olio, qualche pizzico di sale, i pomodorini lavati e tagliati a metà, la rucola ed il farro perlato, precedentemente bollito in acqua salata.

Successivamente,  ricoprire con la ricotta di bufala in salvietta e decorare a piacere con semi di  zucca. Agitare il recipiente e.. pronti!

In pochi minuti potrete gustare la vostra salad jar!

IL RE DELL’ORTO..IL POMODORO!

IL RE DELL'ORTO..IL POMODORO!

Li troviamo verdi, rossi, gialli e nelle loro infinite sfumature. Goffi e dalla forma arrotondata oppure eleganti e dalla forma allungata. C’è a chi piace ciliegino, c’è a chi piace datterino.

Ma cos’è?? Semplice!

L’incontrastato re dell’orto, il pomodoro.

Indiscusso protagonista della cucina gourmet ma non solo, questo frutto della calda stagione accompagna pranzi e cene estive, prestandosi  collaborativo in occasione di veloci antipasti ed aperitivi improvvisi.

Il pomodoro è un alimento basilare della dieta mediterranea, per il gusto e le proprietà benefiche che porta con sé. Grazie all’elevato contenuto di licopene è da ritenersi un alimento protettivo per il nostro organismo, fondamentale per il sistema immunitario e che fa bene al cuore, in quanto, correlato ad un minor rischio di patologie.

Dal punto di vista nutrizionale, esso contiene più del 90 % di acqua e solo uno 0.2 % di grassi.

Ragion per cui, essi contano solo 17 Kcal circa in 100 gr di prodotto.

Vitamina D, vitamine del gruppo B , vitamina C e vitamina E ne sono presenti in moderata quantità, così come  i principali minerali, quali ad esempio, ferro, fosforo, calcio.

Dunque, dal punto di vista nutrizionale, nulla da eccepire.  Riguardo l’apporto salutare, neanche.

Le proprietà benefiche ad esso connesse sono  notevoli e differenziate.

Il pomodoro, grazie all’elevato contenuto d’acqua, ha eccellenti proprietà diuretiche, soprattutto se consumato fresco.  Coadiuva nel buon funzionamento dell’intestino, per merito dell’elevato contenuto di fibre, presenti nella buccia. Fanno bene agli occhi e, di conseguenza, alla vista. Contribuiscono all’abbassamento del colesterolo e a prevenire l’osteoporosi. Di fondamentale importanza, presentano spiccate proprietà anticancro.

Dulcis in fundo, pare che essi rivestano un ruolo moderatamente importante nella perdita di peso. Sono consigliati, infatti, a tutti coloro i quali si apprestano ad una dieta dimagrante.

Beh, che dire.. provare per credere!

Conosciamo..l’Anguria!

Conosciamo..l'Anguria!

Ha il colore dell’armonia e della natura, è striato ed arricchito da simpatici semini sparsi di colore nero.

E’ rinfrescante ed energetico, il cocomero, o anguria, è il frutto iconico dell’estate.

Ha un dolciastro sapore squisito ed è ricca di proprietà nutritive e benefiche, quali, l’effetto depurativo e disintossicante.

Conoscendo il prodotto nel dettaglio, l’anguria non contiene grassi,  è composta quasi interamente da acqua con una percentuale che supera il 90%. Il restante 10% è ripartito, in modo non uniforme, tra proteine, fibre e zuccheri, quali, destrosio,  saccarosio e fruttosio. Ha un basso apporto calorico, dunque, risulta essere indicata persino in caso di diete specificatamente ipocaloriche anche perché, non di minore importanza, conta un elevato potere saziante.

Tra i notevoli benefici si annoverano sicuramente le proprietà diuretiche e depurative, migliorando la circolazione sanguigna, dato l’elevato contenuto di acqua, di cui detto già discusso sopra. Va da sé, dunque, il beneficio che può apportare in caso di gonfiore o ritenzione idrica, combattendo gli inestetismi della cellulite.

E’ ricca di sali minerali, tra cui,  magnesio, potassio, fosforo, ferro e calcio, che adiuvano nel combattere il senso di  stanchezza e l’indebolimento, sia fisico che mentale, caratteristico della stagione estiva.

Contiene beta – carotene e licopene, appartenenti alla famiglia dei carotenoidi, pigmenti colorati che presentano una cromatura che va dal giallo al rosso, importanti non solo come precursori della vitamina A quanto per il ruolo determinante che svolgono come antiossidanti nel combattere i radicali liberi, nell’ambito del sistema immunitario rafforzandolo e, pare, offrendo protezione contro lo sviluppo di determinati tipi di tumore proprio grazie alla presenza del licopene. Quest’ultimo, infatti, manifesta spiccate proprietà antinfiammatorie, contro le malattie dell’apparato cardiovascolare e l’invecchiamento cellulare.

Che dire..

Ormai l’estate è addosso ed altro non possiamo fare che  “sopportarla” nella  maniera giusta.

E allora, quale miglior modo per combattere il caldo che avanza?? Una fresca fetta d’anguria!

1..2..3…pronti per la prova costume?

1..2..3...pronti per la prova costume?

E’ ora di pensarci, ormai!

E’ arrivato il caldo, il sole, le giornate all’aria aperta, il mare.

Ebbene si!

Benchè per alcuni il pensiero sia ancora molto distante, anche quest’anno, puntuale,  la tanto temuta prova costume torna!

Non importa che si abbia vent’anni o quaranta, a tutte le età, essa resta sempre un incubo.

..e allora, scopriamo insieme qualche consiglio last minute per tornare in forma!

Unitamente, vediamo come meglio affrontarla!

E’ inutile girarci troppo intorno, le chiavi restano sempre le stesse, fulcro di una sana vita.

Diversi possono essere i traguardi ma le vie che ci conducono al raggiungimento restano invariate!

Tutto l’inverno si gioca ma.. le uniche regole per vincere la partita della stagione estiva sono una sana ed equilibrata alimentazione unita alla determinazione di un  costante esercizio fisico.

Il primo modo per intervenire, quindi, è quello di correggere le consuete  abitudini alimentari, regolando l’assunzione di carboidrati ed eliminando completamente dolciumi vari e grassi animali, soprattutto se abitualmente consumati  fuori pasto. Ciò che è importante fare, invece,  è compensare queste mancanze alimentari  integrando con un consumo reiterato  di frutta e verdura, meglio se di stagione, in quanto indispensabili  per affrontare il torrido caldo in modo performante, senza sentirsi mai fisicamente spossati o stanchi.

Acerrimi nemici della più temuta cellulite saranno la caffeina e l’elevato contenuto di sale nei cibi.

Questi, maggiormente responsabili dell’accumulo di ritenzione idrica sono cibi tendenzialmente protesi  a trattenere liquidi nell’organismo. Generalmente, ristagnano nell’ addome, cosce, fianchi, braccia e glutei,  zone predisposte all’accumulo di grasso, depositandosi, creano dei fastidiosi inestetismi cutanei talvolta indice di una cattiva salute.

Da idilliaca cornice, a tutte queste sani abitudini, la fa una passeggiata a passo veloce per almento 30 minuti al giorno, senza mai fermarsi, all’aria aperta, per ossigenare il corpo oltre che la psiche. Attenzione a non esagerare, si potrebbe ottenere l’opposto dell’effetto desiderato, provocando la formazione di acido lattico.

Quindi..No a cibi grassi, bevande alcoliche o analcoliche ma particolarmente caloriche, caffè e sale.

Si a frutta e verdura di stagione e ad un consumo sovrabbondante d’acqua naturale, fresca e dissetante.

No a scarpe alte e abiti troppo aderenti.

Si a esercizi di tonificazione, magari mirati alla zona di nostro interesse, e riposo notturno.

 

Queste poche e semplici regole ci aiuteranno a disintossicarci e .. l’estate non sarà più soltanto un miraggio ma.. insieme.. vinceremo!

La spesa di Giugno

La spesa di Giugno

Più gusto, più colore e più freschezza sono le auspicate aspettative dei giorni che verranno.

Gli energetici e, talvolta, troppo calorici cibi del freddo invernale lasciano spazio alle vivaci e benvolute cibarie estive.

Quindi.. ci si scateni pure a colorare le calde giornate che verranno  con della golosa  frutta e  della rinfrescante verdura dal gusto insaziabile.

Via ad insalata, zucchine, melanzane, pomodori, fagiolini.. ciliegie, fragole, meloni, pesche..

Si, a tutta la frutta e la verdura di stagione, possibilmente, prodotta con metodi di coltivazione naturali  e non conservata a tempo indeterminato in celle frigorifero.

Dunque, si avanzi alla scoperta dei sapori della nostra terra e ci si lasci appassionare dalle curiosità  che in essi ciascuno gelosamente custodisce.

..e allora, 3..2..1….Si inizia!

Verdure:

Zucchine=  un ortaggio dal colore verde raggiante, molto versatile in cucina grazie ai possibili impieghi diversi, composto prevalentemente da acqua. Il suo valore calorico è pari a circa 13 Kcal per ogni 100 gr di prodotto, è povero di zuccheri e di grassi. Adatte  a diete dimagranti. Alimento diuretico.

Melanzane= un ortaggio dalle molteplici varietà  di forma, il cui consumo  necessita assolutamente previa cottura, ad elevato contenuto d’acqua. Il suo valore calorico è pari a circa 18 Kcal per ogni 100 gr di prodotto. In essa sono presenti elevate quantità di Sali minerali, pochi grassi e abbondante contenuto di fibre. Alimento lassativo.

Carote= un ortaggio dal colore brillante e dalla curiosa forma un po’ allungata. Ideali da mangiare crude, in aggiunta, magari, a ricche insalate oppure centrifugate insieme alle specie più disparate di frutta e verdura . Il suo valore calorico è pari a circa 35 Kcal per ogni 100 gr di prodotto. Ricche in beta carotene, essenziale a contrastare l’invecchiamento cellulare.

Camminando con fare curioso presso il bancone ortofrutta, incontreremo..

Frutta:

Fragole= frutto dal colore vivace e dal sapore dolciastro, ricche di acqua e di fibre. Il suo valore calorico è pari a circa 30 Kcal per ogni 100 gr di prodotto. Caratterizzate da un elevato potere saziante, contrastano la cellulite e la ritenzione idrica.

Ciliegie= frutto  dalla simpatica forma a cuore, composto prevalentemente da acqua e fibre. Il suo valore calorico è pari a circa 38 Kcal per ogni 100 gr di prodotto.  Proprietà  diuretiche, depurative e disintossicanti.

Albicocche= frutto dall’aspetto grazioso e dal sapore delicato, caratterizzato anch’esso da abbondante acqua e  dall’elevato contenuto di minerali, ricco di vitamina A e C. Il suo valore calorico è pari a circa 28 Kcal per ogni 100 gr di prodotto. Per godere a pieno dei benefici connessi alle proprietà nutritive, è consigliato mangiarle in uno stato di maturazione non troppo avanzato.

Questo, solo un assaggio per stuzzicare la curiosità!

Altri ed infiniti generi se ne conosceranno  se si ricercherà pazientemente e con un pizzico di desiderio, perché..

L’’elisir di bellezza per la stagione più attesa dell’anno è proprio dietro l’angolo!